logo-ARPE
Home Speciali tecnici Contatti

Senza ratifica dell’assemblea il ricorso del condominio è inammissibile

Corte di Cassazione

Secondo la Corte di Cassazione, sez. II Civile, ordinanza interlocutoria n. 11566/16 depositata il 6 giugno, l’amministratore di condominio convenuto nei giudizi relativi alle parti comuni è tenuto a dare immediata notizia all’assemblea della citazione che esorbiti dai suoi poteri: quindi potrà costituirsi in giudizio e impugnare la sentenza sfavorevole senza la preventiva autorizzazione dell’assemblea, ma dovrà poi ottenere la ratifica del suo operato da parte della stessa assemblea per evitare la pronuncia d’inammissibilità dell’atto di costituzione o dell’impugnazione.

Categoria: Normativa
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi tutti i mesi ARPENews con notizie su condominio, attualità e giurisprudenza:

mail_outline

Proseguendo accetti l'informativa Privacy.