logo-ARPE
Home Speciali tecnici Contatti

Le linee vita, cosa sono e sono obbligatorie?

Le linee vita, cosa sono e sono obbligatorie?
Il principio unico presente in Italia è che quando si determinano dei lavori in quota, i committenti dichiarano la responsabilità di assicurare la presenza o la predisposizione delle stesse linee guida al fine di tutelare l’incolumità dei lavoratori stessi. Questi sistemi di protezione sono dette linee guida o vita. Ma nello specifico che cosa sono? Vediamolo!

Il principio unico presente in Italia è che quando si determinano dei lavori in quota, i committenti dichiarano la responsabilità di assicurare la presenza o la predisposizione delle stesse linee guida al fine di tutelare l’incolumità dei lavoratori stessi.

Questi sistemi di protezione sono dette linee guida o vita. Ma nello specifico che cosa sono? Vediamolo!

Che cosa sono e a cosa servono le linee vita o guide?

Le linee vita non sono nient’altro che un sistema di ancoraggio in cui i lavoratori, soprattutto quelli su fune, possono agganciarsi secondo delle imbracature apposite.

Nello specifico sono linee vita quei sistemi di sicurezza installati proprio sul tetto di ogni singolo edificio delineati dalla presenza di un cavo metallico ancorato appunto al tetto.

Come detto le linee vita essere garantite non solo per grandi lavori affidati a tecnici specializzati ma anche per lavori un po’ più comuni come la sostituzione delle tegole o la pulizia della grondaie passando oltretutto sulla manutenzione dell’impianto fotovoltaico.

Le linee vita, un po’ di giurisprudenza

In merito all’installazione obbligatoria o meno delle linee vita, sono diverse le persone che ancora oggi lamentano qualche dubbio. Quest’ultimo viene fugato proprio dalla giurisprudenza che in questo caso ne determina appunto l’obbligatorietà solo però in determinati casi: quando per esempio i ponteggi non vengono installati.

Ed è quindi chiaro quanto riferito dall'art. 115 del d. lgs n. 81/2008 (Testo unico sulla sicurezza sul lavoro) che sostiene come “nei lavori in quota qualora non siano state attuate misure di protezione collettiva come previsto all'articolo 111, comma 1, lettera a), è necessario che i lavoratori utilizzino idonei sistemi di protezione idonei per l'uso specifico composti da diversi elementi, non necessariamente presenti contemporaneamente, conformi alle norme tecniche” dove appunto gli strumenti di sicurezza previsti sono anche le guide o linee vita e dall'articolo 111, comma prima, lettera a), che afferma che "il datore di lavoro, nei casi in cui i lavori temporanei in quota non possono essere eseguiti in condizioni di sicurezza e in condizioni ergonomiche adeguate a partire da un luogo adatto allo scopo, sceglie le attrezzature di lavoro più idonee a garantire e mantenere condizioni di lavoro sicure, in conformità ai seguenti criteri: a) priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale".

In altre parole, secondo quanto dichiarato dalla giurisprudenza, le norme dell’installazione delle linee vita è ideale nel caso in cui non vengano garantite misure di protezione collettiva, come per esempio i ponteggi.

Le linee guida sono obbligatorie?

In altre parole, le guide o linee vita non sono utili se a lavorare ci sono ditte specializzate con ponteggi o piattaforme aeree ma anche le stesse azienda dell’edilizia acrobatica in cui l’installazione di sicurezza è garantita dall’imbracatura dei singoli operai.

La legge non richiama alcun obbligo per quanto riguarda la loro installazione nel momento in cui ci si rivolge ad imprese che comunque garantiscono la sicurezza dei propri dipendenti secondo norma.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi tutti i mesi ARPENews con notizie su condominio, attualità e giurisprudenza:

mail_outline

Proseguendo accetti l'informativa Privacy.