Certificato di stabilità | Arpe Roma

IL MINISTRO DELRIO CAMBIA IDEA SUL FASCICOLO DEL FABBRICATO E INTRODUCE IL CERTIFICATO DI STABILITÀ

Il Coordinamento Unitario dei Proprietari Immobiliari FEDERPROPRIETA’-ARPE –prende atto che, dopo la tragedia di Torre Annunziata costata la vita ad otto persone, il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio ha cambiato idea sulla necessità del Fascicolo del fabbricato, al quale era contrario, confermando tra l’altro che, nella prossima Legge di stabilità, sarà inserito anche il Certificato di stabilità nel caso di compravendita e di locazione di immobili. E’ proprio quanto aveva proposto il presidente di FEDERPROPRIETA’, on. Massimo Anderson, il 24 ottobre 2016, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, in occasione del tavolo tecnico sul progetto “Casa Italia”. Chiedendo contemporaneamente la completa defiscalizzazione delle spese sostenute da parte dei proprietari entro cinque anni e non dieci come previsto attualmente. Sull’argomento era intervenuto anche il rappresentante dell’ENEA, ing. Paolo Clemente, confermando la necessità del Fascicolo del fabbricato. Sulle circa cinquanta associazioni presenti solo Confedilizia si era dichiarata contraria. A settembre dello stesso anno la medesima organizzazione aveva elogiato Delrio che si era appunto dichiarato contrario a quello che veniva definito allora “il fantomatico Fascicolo del fabbricato”. Tutte le altre associazioni dei proprietari sono sempre state, da anni, favorevoli alla sicurezza degli immobili e alla introduzione del Fascicolo del fabbricato che offrirebbe garanzie anche nella compravendita degli immobili.