logo-ARPE
Home Speciali tecnici Contatti

Ecobonus e Sismabonus 2020, detrazioni fiscali fino al 110%

Ecobonus e Sismabonus 2020, detrazioni fiscali fino al 110%
Il Dl Rilancio conferma il superbonus ristrutturazioni in merito una maggiore efficienza sotto il punto di vista energetico e la messa in sicurezza antisismica. Vediamo nel dettaglio come funziona.

In data di ieri 13 Maggio 2020, la conferenza stampa del Presidente del Consiglio Conte assieme ai ministri dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri, della Salute Roberto Speranza, dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e delle Politiche agricole Teresa Bellanova, ha presentato le linee guida del Dl Rilancio, un aiuto per imprese, famiglie e lavoratori.

Tra i 250 articoli e le tante misure in agenda, il Dl Rilancio conferma le voci dei giorni scorsi e cioè quello del superbonus per le detrazioni fiscali relative all’efficientamento energetico e sismico. Ma quali sono le linee guida introdotte dal Governo? Vediamo nello specifico

Super Ecobonus, cosa prevede

L’ecobonus sale quindi al 110% per quanto concerne le detrazioni fiscali su specifici lavori, così identificati:

  • Lavori di ristrutturazione per efficientamento energetico o sismico;
  • Lavori di ristrutturazione sulla tutela ambientale;
  • Lavori di ristrutturazione di opere ed impianti su case e palazzi.

A chi spetta il Super EcoBonus?

Con il Super Ecobonus 2020 possono usufruire tutti i contribuenti residenti e non (anche titolari di reddito d’impresa) dell’immobile oggetto dell’intervento. Nello specifico:

  • Le persone fisiche titolari di un diritto reale dell’immobile;
  • I contribuenti con un reddito d’impresa che possono presentarsi come persone fisiche, società di persone o società di capitali;
  • Le associazioni di professionisti;
  • Enti pubblici o privati che non effettuano attività commerciali;
  • I condòmini (e gli inquilini che hanno l’immobile in comodato) per interventi sulle parti comuni del condominio;
  • Ai titolari del reddito d’impresa sarà garantita detrazione solo in riferimento ai fabbricati strumentali utilizzati da questi ultimi nell’esercizio proprio dell’attività imprenditoriale.
  • A questi soggetti già titolari e in possesso di un immobile possono partecipare alle detrazioni fiscali previste dal Super EcoBonus:
  • Il familiare che è convivente con il possessore dell’immobile oggetto dell’intervento (coniuge o parente entro il terzo grado);
  • Il convivente definito more uxorio quindi non proprietario dell’immobile né titolare di contratto.

Una “rivoluzione per l’economia e l’ambiente” come la definisce il sottosegretario alla presidenza del Consiglio di Fraccaro, atti a rilanciare l’attività dell’edilizia e gli interventi di riqualificazione energetica e antisismica. Guarda in allegato il testo completo del Dl Rilancio.

 

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi tutti i mesi ARPENews con notizie su condominio, attualità e giurisprudenza:

mail_outline

Proseguendo accetti l'informativa Privacy.