logo-ARPE
Home Speciali tecnici Contatti

Danni da infiltrazioni, di chi è la colpa

Danni da infiltrazioni, di chi è la colpa
In caso di danni da infiltrazioni non è semplice imputare di chi è la responsabilità. Quale comportamento seguire? Vediamolo nello specifico!

In caso di danni da infiltrazioni non è semplice imputare di chi è la responsabilità: è utile quindi valutare, a seconda del caso, se la responsabilità compete al condominio da evitare così le diatribe legali che verrebbero a crearsi.

Danni da infiltrazioni, come affrontarli

L’infiltrazione è un’importante gatta da pelare quando capita in casa.

In questo caso per infiltrazione parliamo dell’acqua che si insinua nei muri. Essa può infiltrarsi all’interno delle mura stesse manifestando non pochi problemi all’appartamento sottostante determinando così un danno non da poco, soprattutto per chi lo subisce. 

L’infiltrazione si può manifestare in differenti modalità:

  • Per umidità;
  • Per gocciolamento continuo o stillicidio;
  • A causa di una chiazza bagnata sulla superficie interessata.

L’infiltrazione può però presentarsi non solo dall’alto al basso ma può capitare che si manifesti in caso di umidità: un’infiltrazione che può avvenire dai liquidi nel terreno.

Danni da infiltrazioni, esempio

E’ importante capire in primo luogo, quando ci si trova davanti a un danno di questo genere, capire chi effettivamente sarà tenuto a risarcire per tutte le conseguenze provocate dal danno da infiltrazione. Non certo una semplice operazione ma sicuramente la responsabilità dell’inquilino del piano di sopra: in primis è bene analizzare cosa può effettivamente aver causato la rottura ed il danno conseguente.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi tutti i mesi ARPENews con notizie su condominio, attualità e giurisprudenza:

mail_outline

Proseguendo accetti l'informativa Privacy.