logo-ARPE
Home Speciali tecnici Contatti

Chiusura permanente del cancello e delle sbarre di accesso all’area condominiale

Corte di Cassazione, sezione 2 civile, sentenza 5 gennaio 2017 n. 151

Secondo la Corte di Cassazione, sezione 2 civile, sentenza 5 gennaio 2017 n. 151, è valida la delibera con la quale l’assemblea decide la chiusura per tutto il giorno del cancello e delle sbarre di accesso all’area condominiale all’interno della quale ci sono dei negozi. I ricorrenti evidenziano che la chiusura del cancello costituiva innovazione vietata, poiché aveva determinato una «sensibile menomazione» dell'utilità che in precedenza gli stessi ricorrenti traevano dal bene comune (è richiamata Cass., sez. 2, sentenza n. 20639 del 2005), sotto il profilo della visibilità e dell'accesso, anche potenziale. La Cassazione respingeva tale postulato evidenziando che la disposta limitazione era coerente con la previsione contenuta nel regolamento condominiale, nel quale era stabilito che «gli spazi di proprietà comune, durante le ore diurne, saranno luogo sicuro di ricreazione dei bimbi del condominio e quindi le auto dei condomini non dovranno sostare in dette aree, ad eccezione di brevi istanti per la salita e la discesa dagli automezzi».

Categoria: Sentenze
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi tutti i mesi ARPENews con notizie su condominio, attualità e giurisprudenza:

mail_outline

Proseguendo accetti l'informativa Privacy.